Appesa la bici al chiodo……NON se ne stanno in poltrona – Marco Zamparella


Marco Zamparella

Foto dal profilo Facebook di Marco Zamparella

Marco Zamparella è nato a San Miniato, in provincia di Pisa, il 1° ottobre del 1987. Terminate le scuole superiori Marco ha potuto finalmente dedicarsi solo al ciclismo, ha corso per tre stagioni consecutive con il G.S. Pedale Larigiano nella categoria Under23. A neanche 22 anni ha fatto un bruttissimo incidente in bici con un capriolo che gli è costato due anni e mezzo di stop. Marco però non si è arreso ed è ritornato a pedalare più forte che mai. Nel 2012, al terzo anno il G.S. Maltini Lampadari, ha centrato quattro successi: la Firenze-Empoli, il Trofeo Comune di Lamporecchio, la Coppa Comune di Castelfranco di Sopra e il G.P. Industria Commercio&Artigianato- San Giovanni Valdarno. Nel 2013 è passato alla Utensilnord, squadra Continental ungherese, con la quale ha partecipato a numerose gare in Italia ottenendo dei buoni piazzamenti quali il 4° posto al GP Nobili Rubenitterie, il 3° posto alla Coppa Agostoni e il 6° posto al Memorial Pantani. L’anno successivo ha fatto un altro passo avanti andando a correre in Colombia con la Movistar Team America, squadra satellite del Team Movistar. Marco ha avuto modo di conoscere un nuovo tipo di ciclismo fatto di lunghe fughe, privo di tattiche e ricco di colpi di scena. Dal 2015 al 2017 Marco ha corso con il team Amore&Vita-Selle SMP, si è messo in mostra in lunghe fughe e ha esordito in due corse cinesi. Il 2016 invece è iniziato benissimo con due successi alla Vuelta al Tachira, disputatosi in Venezuela a inizio gennaio. Nella seconda parte di stagione ha ottenuto il 5° posto nella prima tappa del GP Beiras&Serra da Estrela, il 6° posto al Tour de Berne, il 5° posto al Trofeo Matteotti, il 9° posto al Circuito de Gexto e in una tappa del Tour of Alberta in Canada.

Foto presa dal profilo Facebook di Marco Zamparella

Nel 2017 sempre con la Amore&Vita di Ivano Fanini ha centrato l’ottavo posto al GP Adria Mobil e diversi piazzamenti al Tour of Albania. A settembre ha partecipato al Memorial Marco Pantani, anche quella volta è andato in fuga. Una fuga con poche speranze, quasi nulle, ma Marco non ha mollato anche quando è stato raggiunto da un drappello di corridori di tutto rispetto a tanti chilometri dal traguardo. Al termine di una giornata al vento Marco ha sprintato, uno sprint di potenza, rabbia e voglia di riscatto che lo ha portato ad un straordinario successo. Marco sperava e si meritava una buona offerta in qualche squadra Professional e WorldTour, ma alla fine si è accasato con la Sovac, formazione Continental algerina, che aveva in rosa anche Davide Rebellin. Nel 2018 Marco ha corso una sola gare a tappe in Francia senza terminarla, l’ultima della sua carriera su strada.

Foto presa dal profilo Facebook di Marco Zamparella

Marco è appassionato di batteria ed era conosciuto in gruppo come “il poeta” (da quando, fra i dilettanti, esorcizzava la tensione scrivendo qualche verso sulla successiva gara in programma), amava le fughe perché gli piaceva dare spettacolo anche a discapito del risultato, “sono fermamente convinto che il modo con cui un corridore corre e interpreta la gara rispecchiail suo piglio nell’affrontare la vita. E perché, mi permetto di aggiungere, il ciclismo è l’unica dimensione nella quale la fuga è un atto di coraggio”. Marco oltre ad essere stato un buon ciclista su strada, è stato in grado di stupire anche con la MTB. “Il poeta” è oggi direttore sportivo del team Continental Amore&Vita-Prodir di Ivano e Cristian Fanini. La formazione lettone, guidata da Marco, inizierà la stagione alla Vuelta a San Juan in Argentina e poi andrà a correre il Tour Colombia nell’omonimo paese. Marco che è stato il primo italiano a correre in una squadra colombiana, coglie l’occasione per ringraziare il presidente della federazione ciclistica colombiana Maurizio Vargas per averlo invitato in Colombia insieme al suo team.

Grazie a Marco Zamparella per la disponibilità.

Articolo a cura di Pietro Fasola.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...