Appesa la bici al chiodo…..NON se ne stanno in poltrona – Stefano Agostini


STEFANO AGOSTINI

Il corridore friulano classe ’89 ha corso per 4 stagioni nella categoria Under 23 con il Team Molino di Ferro-Giorgione (2008 e 2009) e con il G.S. Zalf Desiree Fior (2010 e 2011). Nelle due stagioni con la Zalf ha centrato ben otto successi tra cui il Trofeo Città di Vendemiano, il campionato a cronometro Under23 e 2 tappe al GiroBio (Giro d’Italia Under 23) che gli hanno consentito di passare alla Liquigas-Cannondale come stagista nel 2011.

Risultati immagini per stefano agostini alla zalf

Nel 2012 è passato professionista con la Liquigas-Cannondale con cui ha fatto esperienza partecipando a diverse gare WorldTour come il Tour Down Under, il Giro dei Paesi Baschi, il trittico delle Ardenne (Amstel Gold Race, Freccia Vallona, Liegi-Bastogne-Liegi) e il Tour de Suisse, ultima corsa della stagione. Ha anche sfiorato due top10 al Giro di Toscana e al GP Francoforte vinto dal suo compagno di squadra Moreno Moser.

L'immagine può contenere: 3 persone

Nel 2013 sempre con la maglia della Cannondale si è sacrificato per la squadra e quando ne ha avuta l’occasione ha colto dei buoni piazzamenti come le due top10 in frazioni impegnative al Giro d’Austria. Per la seconda volta ha preso parte all’Amstel, alla Liegi e al Tour de Suisse dove ha contribuito ai due successi di Peter Sagan, il suo capitano.

L'immagine può contenere: 1 persona, con sorriso

La carriera di Stefano è cambiata nell’agosto 2013 quando, al ritorno da alcune gare negli Stati Uniti tormentato, sia negli allenamenti che nel sonno, da uno sfogo al gluteo sinistro ha deciso di applicare una pomata. Il giorno dopo è arrivata l’antidoping, Stefano nella compilazione dei moduli ha segnato anche il nome della pomata che ha utilizzato il giorno prima. Alla fine del controllo ha chiamato il medico della squadra, il dottor Roberto Corsetti, per avvertirlo. All’inizio non c’erano problemi, ma dopo alcuni minuti il dottor Corsetti lo ha richiamato comunicandoli che quella pomata contiene degli anabolizzanti. A causa di questa ingenuità Stefano è stato prima licenziato dal team e poi squalificato dall’UCI. Amareggiato e deluso dalla sentenza, il giovane talento friulano ha deciso di abbandonare definitivamente il mondo del ciclismo professionistico.

L'immagine può contenere: 4 persone, scarpe

“Dopo aver smesso non nel migliore dei modi, ho iniziato a lavorare in “Selle Italia” come Promoter/Product Specialist, spiegavo ai negozi un sistema di misurazione per trovare la posizione della sella ideale, in particolare seguivo il mercato spagnolo e inglese stando all’estero praticamente tutta la settimana.
Dopo un anno sono approdato in “Amer Sports” (una multinazionale con più brand tra cui Salomon, Wilson, Mavis, Suunto, Atomic,…) dove svolgevo il ruolo di rappresentate delle vendite del marchio Salomon abbigliamento e accessori nel Veneto e nel Friuli.
Ora sempre per Salomon mi occupo della parte commerciale di Calzature abbigliamento e accessori per il Veneto e l’Emilia-Romagna.
Non ho smesso di fare sport, anche se la bici la tocco un paio di volte l’anno, in particolare mi sono dedicato alla corsa su strada facendo mezze maratone e maratone intere nel Trail Running. Recentemente ho fatto una Spartan Race e ho iniziato un corso di nuoto…. non si sa mai che un domani mi venga voglia di fare un triathlon”. – Stefano Agostini.

Grazie a Stefano Agostini per la disponibilità.

by Pirtro Fasola

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...