Appesa la bici al chiodo……NON se ne stanno in poltrona – Fabio Tommassini


FABIO TOMMASSINI

L'immagine può contenere: 6 persone

Il corridore pesarese ha corso per sette stagioni tra i dilettanti ottenendo quattro successi e diversi piazzamenti. Nel 2010 con la S.C. Reda Mokador ha vinto il Memorial Elia dal Re, nel 2014 con la G.A.P. Fiscal Office ha ottenuto la Coppa Festa in Fiera San Salvatore, mentre nel 2015 con il Futura Team-Rosini ha conquistato il Trofeo Adolfo Leoni e il Trofeo Menci.

Nel 2016 è passato professionista con la d’Amico-Bottecchia, formazione Continental che gli ha consentito di partecipare a corse italiane e straniere quali Trofeo Laigueglia, Settimana Internazionale Coppi&Bartali, Giro del Trentino, Volta a la Comunitat Valenciana, Vuelta Asturias, Tour of Bihor,….

In questa stagione Fabio si è sacrificato per la squadra e ha fatto esperienza correndo al fianco di grandi campioni.

L'immagine può contenere: 1 persona, spazio all'aperto e natura

Nel 2017 è rimasto alla d’Amico-Utensilnord riuscendo ad ottenere diversi piazzamenti. A maggio ha ottenuto un buon 15° posto al GP De Plumelec vinto da Alexis Vuillermoz. A giugno ha partecipato alla Ronde de l’Oise, corsa francese in cui ha ottenuto quattro piazzamenti nei primi undici e il 7° posto nella classifica generale. A luglio ha preso parte al Tour of Sibiu riuscendo a cogliere due top5 e una top10. Infine ad agosto ha partecipato alla Vuelta a Colombia ottenendo anche in questo caso tre piazzamenti nella top10.

Nonostante i buoni risultati ottenuti nel 2017, Fabio è stato costretto al ritiro in assenza di nuove offerte allettanti.

L'immagine può contenere: una o più persone e spazio all'aperto

” Nonostante i buoni risultati della scorsa stagione non sono riuscito a trovare nessuna squadra e ho dovuto smettere. Adesso lavoro nella azienda di famiglia, abbiamo una azienda di torneria meccanica di precisione. Sto cercando di darmi da fare anche se le cose da imparare sono veramente tante, ma con calma voglio arrivare ad essere all’altezza della situazione e essere capace di mandare avanti l’azienda, ci vorrà molto tempo! Il mio compito in azienda è di cercare di imparare il più possibile in ufficio, della produzione si occupa mio fratello. Cerchiamo di dividerci i compiti, anche se lui sa fare quasi tutto e io sono ancora molto indietro.

Ora la mia vita è completamente diversa, ma cerco di non mollare del tutto la mia passione; appena ho un attimo di tempo vado a fare un giretto in bici, soprattutto il week-and, anche se il tempo a disposizione è poco! “.

Grazie a Fabio Tommassini per la disponibilità.
by Pietro Fasola.

Grazie a Fabio Tommassini per la disponibilità.
by Pietro Fasola.

Grazie a Fabio Tommassini per la disponibilità.
by Pietro Fasola.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...