Cancellara, tris di un purosangue nella città del Palio !


Cancellara vince per la terza volta le Strade Bianche

fabian cancellara

Dopo una serie di scatti e controscatti sono andati in fuga otto corridori : Jesse Sergent (Ag2r La Mondiale), Tiziano Dall’Antonia (Androni – Sidermec), Marcim Mrozek (CCC Sprandi), Lorenzo Rota (Bardiani – CSF), Jens Debusschere, Pim Ligthart (Lotto Soudal), Riccardo Stacchiotti (NIPPO – Fantini). Una volta che i battistrada hanno guadagnato quasi sei minuti di vantaggio, il gruppo guidato dal Team Movistar e dal Team Trek inizia a recuperare.

Poi nel  terzo settore di sterrato, quello di Licignano d’Asso il Team Etixx-Quick Step alza il ritmo e il gruppo esplode prima di ricompattarsi nei chilometri successivi. A San Martino in Grania, Damiano Cunego è  rimasto coinvolto in una caduta, il gruppo si è spezzato e ad approfittarne è stata la Bmc, che ha aumentato il ritmo fino a raggiungere i battistrada a 72 chilometri dal traguardo.

A quel punto dal gruppo forte di una sessantina di unità, escono sei corridori: Gianluca Brambilla (Etixx – QuickStep), Salvatore Puccio (Team Sky), Andriy Grivko (Astana), Maxime Monfort, Pim Ligthart (Lotto Soudal) e Brent Bookwalter (BMC). Su di loro si riporta poi anche Daniele Bennati (Tinkoff) che verrà riassorbito dal gruppo guidato dal Team Trek.

Nel tratto sterrato di Monte Sante Marie, Puccio a causa di un problema meccanico viene riassorbito dal gruppo e a quel punto Lars Petter Nordhaug prova a riportarsi sui battistrada, ma poco dopo anch’esso viene riassorbito dal gruppo.

Nel settore in sterrato di Monteaperti Bookwalter e Brambilla staccano gli altri battistrada, successivamente Brambilla rimarrà al comando da solo, fino a quando sullo strappo di Colle Pinzuto viene raggiunto da Peter Sagan  (Tinkoff), Zdenek Stybar  (Etixx-Quick Step) e Fabian Cancellara (Trek). Alle loro spalle riamane un gruppetto di quindici corridori, nel quale però non c’è un grande accordo.

Nell’ultimo tratto sterrato, Le Tolfe, Brambilla si sacrifica per il suo compagno di squadra Stybar trovando anche la collaborazione di Sagan e Cancellara. Nel frattempo il primo gruppo inseguitore si screma ulteriolmente e Van Avermaet prova a riportarsi sui battistrada senza riuscirci.

Successivamente Brambilla dopo una serie di scatti riesce a staccare i suoi compagni di fuga e si invola verso il traguardo di Piazza del Campo di Siena, soltanto che sullo strappo di via Santa Caterina viene ripreso da Cancellara e Stybar, mentre Sagan si stacca. Successivamente anche Brambilla si stacca e Cancellara batte Stybard andando a vincere per la terza e ultima volta le Strade Bianche.

Articolo di Pietro Fasola

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...