Gp di Lugano, con Colbrelli in gara per gli avversari non sono mai Sonny tranquilli !


Gran Premio Città di Lugano 2016

IMG_0315

Lugano-ieri, domenica 28 febbraio 2016 si è disputata la settantesima edizione del Gran Premio Città di Lugano. Il meteo di certo non ha aiutato i corridori, anzi il freddo e la pioggia battente hanno reso la corsa più selettiva e al traguardo sono arrivati solo quarantacinque corridori che hanno lottato contro se stessi e la fatica per più di cinque ore.

IMG_0239

Il cielo è plumbeo e la pioggia cade incessante su Lugano, la temperatura è rigida e l’atmosfera sembra quasi surreale. Piano piano le squadre giungono alla partenza dell’edizione numero settanta del Gran Premio Città di Lugano. I corridori non si azzardano a scendere dai mezzi delle loro squadre, sui quali rimangono al caldo e all’asciutto il più possibile. Verso le 10.30 i corridori alla spicciolata si dirigono al foglio-firma prima di tornare sui pullman in attesa della partenza.

Igor Anton controlla le misure della sua bici

Nel frattempo arrivano sul lungolago di Lugano per assistere alla corsa tifosi e parenti dei corridori. Poco prima del via gli atleti molto coperti scendono definitivamente dai loro pullman e si dirigono alla partenza. Fin dai primi chilometri alcuni corridori, nonostante il tempo da lupi, tentano la fuga, ad andar via sono Serghei Tvetcov del Team Androni-Sidermec e Artem Nych del Team Gazprom, che riescono a guadagnare circa un minuto sul gruppo. Fin dall’inizio a causa della pioggia e del freddo diversi corridori alzano bandiera bianca.

IMG_0275

Al chilometro dodici il tedesco Arnold Fiek del Team Christina Jewerly perde il controllo della bici che rimane impigliata nella ringhiera e vola per dieci metri nel vuoto prima di  atterrare per sua fortuna nel lago Ceresio, dove è stato poi soccorso da una barca. Fiek come per miracolo non ha riportato gravi conseguenze se non qualche escoriazione e una frattura dell’anca.

I due uomini al comando non riescono a prendere il largo, continuano ad avere un vantaggio sotto il minuto. Dopo diversi chilometri su di loro si riporta il tedesco Christian Mager del Team Stolting.

Serghei Tvetcov e Artem Nych

 

Serghei Tvetocv in fuga fin da inizio gara è transitato ai primi posti sulle varie salite ipotecando presto la classifica del GPM, a patto di tagliare il traguardo. La corsa si infiamma, alcuni corridori, come Pantano, Cunego, Pirazzi, Fraile e Ulissi provano ad anticipare gli uomini veloci a più riprese,  ma tutti gli attacchi vengono rintuzzati e la 70° edizione del GP Città di Lugano se l’aggiudica il veneto Sonny Colbrelli (già terzo nel 2014),  anticipando il livornese Diego Ulissi e il bresciano Roberto Ferrari, un bel tris tutto Italiano !

Arrivederci all’anno prossimo e, se i commissari UCI presenti ieri lungo il percorso, daranno il via libera magari nel 2017, avremo una nuova classica WolrdTour !

Articolo di Pietro Fasola

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...