Intervista ad Antonio Nibali



Caro Antonio…..

1.Qual è stata la tua gara più bella del 2015 ? Perché?

1. La mia gara più bella del 2015 è stata l’Eroica , le Strade Bianche, perché prima di tutto parliamo di una delle classiche più affascinanti d’Italia, e poi proprio perché è un po’ il punto di riferimento del ciclismo.

2.Quali sono le tue caratteristiche tecniche?

2.Essendo ancora giovane, sono ancora in cerca di una definizione giusta che mi appartenga del tutto, non so esattamente i miei limiti. Di sicuro mi ritengo un passista-scalatore, ma di strada ne ho ancora da fare, e si vedrà.

3.Ti è capitato in una corsa di essere contentissimo pur non avendo fatto risultato? Mi racconti l’episodio?

3. Beh, in realtà ad ogni corsa parto per far bene e non per far numero. Quando non arrivano buoni risultati il morale non è dei migliori, ma sicuramente bisogna riprendersi subito per le gare successive.

4.Dove abiti?

4. Abito in Toscana

5.Dove ti alleni?

5. Di solito mi alleno in Toscana, e spesso in giro per il mondo.

6. Ti alleni da solo o con qualche altro corridore ?

6. Quando sono in Toscana mi alleno sempre con Simone Antonini e con altri corridori della zona.

7. Chi è il tuo migliore ” amico-ciclista” ?

7. I miei migliori “amici-ciclisti” sono Simone Antonini e Marco D’Urbano.

8. Quali sono i tuoi obbiettivi per il 2016?

8. Sicuramente riuscire a dare qualche soddisfazione a chi mi sta intorno ma soprattutto a me stesso.

9. Quale corsa vorresti vincere in futuro?

9. Nei miei progetti ce ne sono tante. Di sicuro sono uno con i piedi per terra, quindi qualsiasi buon risultato arrivi io sarò comunque contentissimo. Per il momento non ho grandi pretese riguardo che tipo di gara vincere.

10. Ti è d’aiuto essere il fratello di Vincenzo? Se si in che modo?

10. Per me Vincenzo  è sempre mio fratello prima che ‘il campione’. Mi chiedi se mi è d’aiuto? Beh, un po’ si, perché essendo io  il fratello minore mi regala spesso delle cose.

11. Ti capita che l’essere fratello di Vincenzo sia per te un ostacolo? Se si in che modo ?

11. Per me l’essere il fratello di Vincenzo non mi ha mai ostacolato. Come ho già detto per me lui è sempre mio fratello, un pò un punto di riferimento. Di sicuro ci sono i pro e i contro, ma non per me, ma per la stampa, per le testate giornalistiche. Spesso mi chiedono se sono forte come mio fratello, o perché in discesa non vado così veloce come mio fratello o ancora se il mio cognome mi pesa. Assolutamente no, non mi pesa affatto, e poi in una famiglia di campione c’è ne uno solo. Io per ora mi limito a seguire le sue orme.

12. Prima di una corsa hai qualche “rito” particolare?

12. No, non ho nessun rito

13. Hai un corridore “idolo” a cui ti ispiri ?

13. Sarebbe buffo dirlo, ma di idolo ne ho uno in famiglia, e per me lo è sempre stato sin da quando ero bambino, quando ancora non lo si conosceva, e Vincenzo per me lo è tutt’ora.

14.Durante l’inverno cosa farai e come ti preparerai alla stagione 2016?

14. Quest’anno mi preparerò alla stagione 2016 andando in palestra, facendo camminate all’aperto e poi si riinizia ad andare in bici.

   15.Qual è il tuo hobby preferito ? Durante il tuo tempo libero oltre al ciclismo pratichi altri sport?

15. Mi piace la tecnologia, spesso gioco ai video game. Non pratico altri sport, ma sicuramente il mio tempo libero lo passo con la mia fidanzata.

da Pietro Fasola

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...